Home » Ultime dal web » AR,TOCILIZUMAB PUO' AIUTARE LA PERDITA DI MASSA OSSEA

AR,TOCILIZUMAB PUO' AIUTARE LA PERDITA DI MASSA OSSEA

AR,TOCILIZUMAB PUO' AIUTARE LA PERDITA DI MASSA OSSEA - MALATTIE REUMATICHE

L’anticorpo monoclonale tocilizumab può aiutare a prevenire la perdita di massa ossea neipazienti con artrite reumatoide (AR) resistente al metotressate.....

L’anticorpo monoclonale tocilizumab può aiutare a prevenire la perdita di massa ossea neipazienti con artrite reumatoide (AR) resistente al metotrexate. A suggerirlo è uno studio prospettico in aperto di un gruppo giapponese, pubblicato da poco ulla rivista  Rheumatology. "Tocilizumab agisce non solo contro l’infiammazione, ma anche a livello dell’osso" ha spiegato il primo autore del lavoro, Kensuke Kume, della Hiroshima Clinic di Hiroshima.
I pazienti colpiti da AR soffrono anche di una perdita di massa ossea e occorrono quindi strategie per prevenirla, spiegano gli autori nell’introduzione del lavoro. Tocilizumab è un farmaco "altamente efficace" contro l’AR che inibisce il recettore dell’interleuchina-6 (IL-6), una citochina che potrebbe essere coinvolta anche nello sviluppo
dell'osteoporosi.
Per valutare se tocilizumab possa aiutare a prevenire la perdita di massa ossea nei pazienti con AR, i ricercatori nipponici hanno arruolato 86 pazienti con malattia attiva nonostante l’assunzione di 12 mg di metotrexate a settimana. I partecipanti sono stati trattati con 8 mg/kg di tocilizumab ogni 4 settimane per 52 settimane, continuando ad assumere metotrexate a un dosaggio invariato, ma senza prendere steroidi o bifosfonati durante lo studio.
Settantotto pazienti hanno completato il trial. La densità minerale ossea (BMD) a livello della colonna lombare e del collo del femore è rimasta stabile dopo un anno di trattamento con tocilizumab, mentre nei 33 pazienti che all’inizio
dello studio erano osteopenici si è osservato un aumento significativo della BMD in entrambe le sedi (in media 0,022 al rachide lombare e 0,024 al collo del femore; entrambi P < 0,05).
Tuttavia, avvertono gli autori nell’introduzione, “è molto probabile che la BMD avrebbe potuto rimanere stabile anche senza il trattamento con tocilizumab, a causa del breve periodo di osservazione (un anno). In effetti, il miglioramento della BMD nei pazienti con osteopenia è stato piuttosto lieve. Servirebbe uno studio randomizzato e controllato con un gruppo trattato solo con metotrexate per un minimo di un anno, ma un trial del genere non si può fare per motivi etici". Nel frattempo, il gruppo di Kume ha detto che lui ei suoi colleghi stanno studiando l'effetto di tocilizumab sulla BMD nei pazienti naïve al metotrexate e nei pazienti già trattati senza successo con un inibitore del fattore di necrosi tumorale.

 

Pharmastar Febbraio 2014

 

contatto rapido

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

forum reum-amici

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

SEZIONE A.I.R.A. CATANIA E SICILIA

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Facebook

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Twitter

Link

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONVENZIONI A.I.R.A. O.n.l.u.s.

Link - MALATTIE REUMATICHE

Giornalino A.I.R.A. O.n.l.u.s. 2017

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONTATORE QUOTA DISPONIBILE: Euro 7.500,00

Link - MALATTIE REUMATICHE

IL MEDICO RISPONDE

Link - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. aderisce a CnAMC