Home » Ultime dal web » ESAMI REUMATOLOGICI E DI LABORATORIO

ESAMI REUMATOLOGICI E DI LABORATORIO

ESAMI REUMATOLOGICI E DI LABORATORIO - MALATTIE REUMATICHE

ANA: è l'esame che permette di stabilire la presenza di anticorpi antinucleari nel circolo sanguigno; questi anticorpi, infatti, sono il segno di infiammazione ai tessuti connettivi o della presenza di malattie autoimmuni (lupus, artrite reumatoide, sclerodermia).

Analisi delle urine: l'esame studia un campione di urine alla ricerca di
proteine, globuli rossi, globuli bianchi o altro nelle urine analizzate. Valori alterati di queste analisi possono indicare una patologia a carico dei reni, che si associa spesso a diverse patologie di origine reumatica, come lupus o vasculite.

Artrocentesi: è l'aspirazione, tramite un lungo ago, di un campione di liquido sinoviale da un'articolazione per sottoporlo ad analisi; l'esame si effettua in anestesia locale. Il medico può così scoprire la presenza di eventuali
batteri o virus o cristalli all'interno dell'articolazione.

Conta dei globuli bianchi: serve a determinare la quantità di globuli bianchi in circolo; un aumento di queste
cellule può significare la presenza in un'infezione in atto, la loro diminuzione può essere segno di alcune malattie autoimmuni.

Conta delle cellule ematiche: serve a determinare la quantità di cellule ematiche (globuli rossi, globuli bianchi e
piastrine) in circolo. Alcune patologie di origine reumatica provocano leucopenia, cioè un basso livello di globuli bianchi, così come alcuni farmaci possono provocare un abbassamento della quantità di piastrine o dei globuli rossi. E' quindi frequente che, dopo la prescrizione di una terapia, il medico richieda questo tipo di test.

Creatinina: è solitamente prescritto per i pazienti che hanno una patologia reumatica per valutarne il coinvolgimento del sistema renale.

Ematocrito: questo esame, insieme all'emoglobina, è svolto essenzialmente per valutare la quantità di globuli rossi presente nel campione di sangue prelevato; infatti, una minore quantità di globuli rossi sta spesso ad indicare la presenza di artrite di origine infiammatoria o di altre patologie reumatiche.

Fattore di sedimentazione degli
eritrociti: l'esame mette in evidenza un'eventuale infiammazione nell'organismo; infatti, un alto fattore di sedimentazione indica la presenza di varie forme di artrite, come l'artrite reumatoide o la spondilite anchilosante, oppure di patologie che colpiscono i tessuti connettivi.

Fattore reumatoide: cerca la presenza di questo
anticorpo nel sangue; la positività a questo esame sta ad indicare la presenza di artrite reumatoide.

Proteine di complemento: è la misurazione di queste proteine, che svolgono nell'organismo un compito importante, cioè quello di combattere le sostanze estranee entrate nel corpo umano; un basso livello di proteine di complemento sta ad indicare la presenza di lupus.

 

Paginemediche.it… Gennaio 2014

 

contatto rapido

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

forum reum-amici

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

SEZIONE A.I.R.A. CATANIA E SICILIA

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Facebook

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Twitter

Link

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONVENZIONI A.I.R.A. O.n.l.u.s.

Link - MALATTIE REUMATICHE

Giornalino A.I.R.A. O.n.l.u.s. 2017

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONTATORE QUOTA DISPONIBILE: Euro 7.500,00

Link - MALATTIE REUMATICHE

IL MEDICO RISPONDE

Link - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. aderisce a CnAMC