Home » Terapie naturali » L'altra medicina » I FATTORI DI TRASFERIMENTO

I FATTORI DI TRASFERIMENTO

 

ATTENZIONE!! Questa pagina ha la funzione di informare, utilizzare questo prodotto non vuol dire abbandonare la terapia in atto, qualunque terapia (anche quelle naturali) DEVE ESSERE INDICATA DA PERSONE COMPETENTI.
L’amministrazione del sito non si ritiene responsabile di errate interpretazioni dei messaggi ivi pubblicati.
L’Amministratore


Il  Dr. Angel ci parla dei fattori di trasferimento:
 

COSA SONO I FATTORI DI TRASFERIMENTO


Dr. J. Ángel Sánchez B.
 
Sono molecole messaggere che attivano e modulano il lavoro in tutte le aree del sistema immunitario.
 
Sono piccoli peptidi di 44 aminoacidi. Questi funzionano nello stesso modo delle lettere dell’ alfabeto. Quando questi entrano in contatto con un germe, immagazzinano le caratteristiche di quest’ultimo, in modo particolare cambiando la sequenza degli aminoacidi. In questo modo immagazzina “fotografie chimiche” di virus, batteri, funghi e parassiti. Questa informazione rimane pronta affinchè si possano produrre immunoglobuline (anticorpi) specifiche molto rapidamente nel momento in cui qualsiasi germe appare nell’economia,
 
Danno anche intelligenza e forza al computer del sistema immunitario, facendo sì che le cellule killer (NK) aumentino la loro capacità di identificazione del codice genetico di tutte le nostre cellule e alla comparsa di qualsiasi cellula anormale, degenerata o cancerosa la classifichi come sconosciuta e la attacchi fino alla sua distruzione.
 
I Fattori di Trasferimento attivano in modo molto chiaro l’azione della frazione MAC del complemento, facendo sì che questo possa fare molto rapidamente dei buchi sulla superficie delle cellule marcate come anormali, compresi i virus.
 
I Fattori di Trasferimento regolano ed attivano sia il sistema immunitario innato che quello acquisito nel modo più naturale. Esattamente come è stato disegnato dalla natura.
 
Si estraggono e purificano dal colostro bovino e dagli embrioni di pollo. Per rafforzare la loro azione sono stati aggiunti diversi elementi di fitoterapia di comprovata azione modulatoria del sistema immunitaria.
 
Dal 1949 quando si pubblicò il primo rapporto di ricerca sui Fattori di Trasferimento, che all’epoca si ottenevano dai leucociti; alla data attuale ci sono oltre 3,000 lavori pubblicati. Circa 12 anni fa si è ricercato sul fatto che questi sono compatibili tra varie specie e si è sviluppata la tecnologia per la loro estrazione e purificazione. Da quel momento fino ad oggi, la 4Life Research, l’azienda che ha acquistato il brevetto, ha investito oltre 40 milioni di dollari per completare e concludere la ricerca.
 
 
La 4Life Research li ha lanciati sul mercato per la somministrazione per via orale 6 anni e mezzo fa e attualmente si stanno distribuendo in 34 paesi nel mondo.
 
Noi medici, che conosciamo i risultati dei Fattori di Trasferimento, li utilizziamo da vari anni come parte delle nostre terapie intra ed extra ospedaliere, abbiamo molteplici “evidenze” della loro efficiacia in tutte le aree della medicina. Sono elementi terapeutici che aggiungiamo ai trattamenti di ogni specialità, non li sostituiscono!
 
Consideriamo che l’arrivo dei Fattori di Trasferimento nella pratica medica impatterà la salute del mondo, così come lo fece a suo tempo la scoperta della pennicillina negli anni venti o lo sviluppo del vaccino contro la polio nel 1958.
 
Utilizzare i Fattori di Trasferimento associati ai nostri trattamenti medici, in pazienti con patologie specifiche del sistema immunitario, ci permetterà di offrire ai nostri pazienti una guarigione più completa, rapida, vera ed etiologica.
 
Dr. J. Ángel Sánchez B.
 
"Non esiste nessuna contrapposizione con nessun farmaco. Solo nel caso dei farmaci che agiscono esattamente al contrario (biologici e immunodepressori) rispetto ai fattori di trasferimento.
I Fattori di Trasferimento stimolano il sistema immunitario affinchè lavori ottimamente, affinchè si correggano le alterazioni funzionali, affinchè lavori meglio.
I farmaci che lavorano al contrario fanno sì che il sistema immunitario smetti di lavorare, blocchi le sue funzioni.
 
Si tratta di sistemi terapeutici completamente contrari.
 
Si può usare solo uno dei due sistemi terapeutici e il paziente deve decidere con quale continuare. Il paziente deve prendere questa decisione in base alla fiducia che ognuno dei due gli produca."
 

contatto rapido

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

forum reum-amici

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

SEZIONE A.I.R.A. CATANIA E SICILIA

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Facebook

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Twitter

Link

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONVENZIONI A.I.R.A. O.n.l.u.s.

Link - MALATTIE REUMATICHE

Giornalino A.I.R.A. O.n.l.u.s. 2017

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONTATORE QUOTA DISPONIBILE: Euro 7.500,00

Link - MALATTIE REUMATICHE

IL MEDICO RISPONDE

Link - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. aderisce a CnAMC