Home » Ultime dal web » MEDICINA: INSONNE 60% MALATI ARTRITE REUMATOIDE

MEDICINA: INSONNE 60% MALATI ARTRITE REUMATOIDE

MEDICINA: INSONNE 60% MALATI ARTRITE REUMATOIDE - MALATTIE REUMATICHE

L'artrite reumatoide toglie il sonno a piu' di 6 malati su 10. E il motivo delle notti passate in bianco non sono solo le articolazioni doloranti: la ragione e' anche genetica. Nei labirinti del Dna, infatti, un gruppo di ricercatori giapponesi ha scoperto un legame tra i geni che regolano i ritmi circadiani (il cosiddetto orologio biologico) e quelli che scatenano la cascata infiammatoria all'origine dei sintomi della malattia. Lo studio, coordinato da Shunichi Shiozawa della University Graduate School of Medicine e dell'University Hospital di Kobe, e' stato presentato al congresso annuale dell'Eular (Lega europea contro i reumatismi), al via oggi in Danimarca, a Copenhagen.

Secondo il team nipponico, nei pazienti con artrite reumatoide i geni che regolano bioritmi quotidiani come l'alternanza sonno-veglia sono "significativamente disturbati". In altre parole, in questi malati l'orologio biologico va in tilt. Per prima cosa Shiozawa e colleghi hanno osservato che, su 200 pazienti esaminati, il 61% lamentava una cattiva qualita' del sonno. Gli scienziati, inoltre, hanno notato che i problemi di sonno si associavano a numerosi parametri 'spia' dell'attivita' patologica tipica dell'artrite reumatoide. Per vederci piu' chiaro, quindi, l'equipe ha analizzato l'espressione genetica di topi fatti ammalare sperimentalmente.

Ebbene: nei roditori privati di un gene chiamato CRY, chiave nella regolazione dei ritmi circadiani, risultava raddoppiata l'espressione dei geni che 'accendono' la proteina TNF-alfa (Tumor Necrosis Factor-alfa), protagonista della catena infiammatoria alla base dell'artrite. "Il nostro studio dimostra che alcuni geni regolatori dell'orologio biologico giocano un ruolo cruciale nell'attivazione del TNF-alfa", molecola-segnale della malattia, spiega Shiozawa. "L'identificazione di questo curioso meccanismo potra' aprire la strada a nuovi approcci utili a migliorare la qualita' di vita dei malati", e' convinto l'esperto. Per esempio, "potra' aiutarci a capire perche' molti pazienti soffrono soprattutto al mattino di dolori e rigidita' articolari", conclude.

 

Adnkronos/Adnkronos Salute

GIUGNO 2017

contatto rapido

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

forum reum-amici

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

SEZIONE A.I.R.A. CATANIA E SICILIA

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Facebook

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Twitter

Link

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONVENZIONI A.I.R.A. O.n.l.u.s.

Link - MALATTIE REUMATICHE

Giornalino A.I.R.A. O.n.l.u.s. 2017

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONTATORE QUOTA DISPONIBILE: Euro 7.500,00

Link - MALATTIE REUMATICHE

IL MEDICO RISPONDE

Link - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. aderisce a CnAMC