Home » Ultime dal web » PSORIASI: UN TEST PER PREVENIRE L'EVOLUZIONE IN ARTRITE

PSORIASI: UN TEST PER PREVENIRE L'EVOLUZIONE IN ARTRITE

PSORIASI: UN TEST PER PREVENIRE L'EVOLUZIONE IN ARTRITE - MALATTIE REUMATICHE

Il 30% dei casi di psoriasi è destinato a evolversi in artrite psoriasica, una malattia infiammatoria cronica di carattere autoimmunitario, spesso invalidante, che viene preceduta da una manifestazione sulla pelle, la psoriasi, anche diversi anni prima.

L’evoluzione non è rapida, dura solitamente anni ed è determinata da fattori non solo genetici ma anche ambientali, come prova il fatto che spesso nei gemelli omozigoti, quindi geneticamente identici, solo uno sviluppa la patologia.

Questo è il motivo per cui Angela Ceribelli, reumatologa e ricercatrice a Milano, potrà disporre di 210 mila euro per uno studio, della durata di tre anni, volto a individuare biomarker in grado di predire in quali casi la psoriasi si trasforma in artrosi psoriasica.

È lei infatti la vincitrice per il 2015 di «La Ricerca in Italia: un’idea per il futuro» concorso bandito dalla Fondazione Lilly e destinato a promuovere i progetti proposti dai giovani ricercatori italiani.

Per manifestarsi – e quindi per trasformarsi da psoriasi a artrite psoriasica – richiede la presenza di fattori non solo genetici ma anche ambientali: lo conferma il fatto che spesso nei gemelli omozigoti, quindi geneticamente identici, solo uno sviluppa la patologia.

In pratica ci sono fattori ambientali (la disciplina che studia queste relazioni è l’epigenetica) che agiscono sui geni ottenendo che alcuni rimangano silenti e altri si esprimano. Se si riuscisse a capire subito quando si sviluppano le alterazioni epigenetiche che si traducono in artrosi psoriasica, prima che questa faccia danni, si potrebbe intervenire e controllare la malattia con maggior successo perchè precocemente.

Come capirlo?

Ancora non si può perchè manca un marker clinico, cioè un biomarcatore che indichi o escluda questo processo.

Il progetto della Ceribelli consiste proprio nel cercarne uno, attraverso lo studio di 500 gemelli dell'area milanese nel laboratorio all’Humanitas Research Hospital di Rozzano, dove lavora, al fine di rendere l'artrite psoriasica una malattia molto più controllabile e forse prevenibile. Se lo studio porterà i risultati attesi sarà merito anche della Fondazione Lilly, che dal 2008 – questa è la sesta edizione – porta avanti il progetto “La ricerca in Italia: un’idea per il futuro”, premiando ogni anno con una borsa di studio un giovane ricercatore affinchè possa realizzare in Italia il suo progetto. Le aree finora finanziate sono quella endocrino-metabolica, immuno-oncologica, neuroscienze, cardiologica, del metabolismo osseo e delle malattie reumatiche (come in questo caso).

 

Novembre 2015 (pinkitalia.it)

 

 

 

contatto rapido

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

forum reum-amici

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

SEZIONE A.I.R.A. CATANIA E SICILIA

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Facebook

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Twitter

Link

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONVENZIONI A.I.R.A. O.n.l.u.s.

Link - MALATTIE REUMATICHE

Giornalino A.I.R.A. O.n.l.u.s. 2017

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONTATORE QUOTA DISPONIBILE: Euro 7.500,00

Link - MALATTIE REUMATICHE

IL MEDICO RISPONDE

Link - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. aderisce a CnAMC