Home » Reum Amici » SILVIA 08/05/72 - PALERMO

SILVIA 08/05/72 - PALERMO

SILVIA 08/05/72 - PALERMO - MALATTIE REUMATICHE
Ciao a tutti, sono Silvia, ho 33 anni e vivo in prov. di Palermo insieme alla mia splendida figlia di 13 anni. Dal 1999 soffro di AR. La mia storia è molto simile a quella di Chiara da Salerno, difatti leggendo le parole di Chiara è stato per me come rivivere la mia storia. E' iniziata con una influenza e con dolori fortissimi alle mani, ai polsi e alle ginocchia e non riuscivo più a far niente, non capivo cosa mi stava succedendo.
Il medico di famiglia mi ha prescritto tutti gli esami e una visita reumatologica. Quando sono andata a visita il reumatologo mi disse che avevo una malattia di cui non si poteva più guarire. Quel giorno rimarrà per sempre scolpito nella mia anima. E' stato il giorno più brutto della mia vita. Uscendo dallo studio medico sono scoppiata a piangere. Pensavo a quelle parole e dicevo: "La mia vita ormai è finita, non vedrò crescere la mia bambina". Ero terrorizzata dal pensiero che mi assillava di dover lasciare la mia piccolina.
Per un anno sono stata in cura da questo reumatologo, poi ne ho cercato altri e tutti mi dicevano cose diverse. Alla fine ho scoperto un Centro di reumatologia a Genova (l'Istituto E. Bruzzone). Ho trovato un medico tanto tanto bravo. E' una persona molto speciale, di cui mi fido tantissimo. Non so se ce la farei a tirare avanti senza di lui. "Grazie Dott. Brignone". Con lui mi sono trovata subito bene. Attualmente sto facendo la cura col Methotrexate e un po' di cortisone, ma ogni tanto i dolori aumentano, sia alle mani, ai polsi, ai piedi e quando è così non ho voglia di lottare. I danni che sinora mi ha provocato l'AR sono che le mani sono un po' deformate e senza forza. Non riesco più ad aprire una bottiglia e faccio fatica a tagliar una fetta di pane. Il polso sinistro è bloccato ed ora anche i piedi fanno male. Non riesco a camminare bene. Questa è una cosa che mi fa stare male tanto perché non voglio dipendere dagli altri. Un'altra cosa che mi fa stare tanto male e che di questa malattia si parla poco, per non dire niente, e non si fanno delle ricerche per stabilire da che cosa è causata e se ci potrebbero essere delle speranze per il futuro. In Sicilia penso che siamo tanto indietro. Spesso mi butto giù e vorrei lasciare la cura e penso che ormai l'AR ha vinto su di me. Non riesco ad accettare l'AR e penso che non l'accetterò mai, e neanche i farmaci. Ogni volta che devo fare l'iniezione di Methotrexate, solo già a guardarne la confezione mi viene un forte mal di pancia, che poi continua anche due-tre giorni dopo aver fatto l'iniezione.
Se cerco di andare avanti è principalmente per amore verso mia figlia e per la mia famiglia. Cerco di andare avanti anche per il mio grande e speciale cugino Giuseppe, a cui voglio un mondo di bene. Egli mi sta sempre vicino e mi aiuta tanto ad andare avanti con i suoi preziosi consigli. Grazie a lui ho ripreso la cura che avevo abbandonato e sempre grazie a lui ho conosciuto Stefano, una persona in gamba e con tanta voglia di lottare. Ora vi saluto, spero di non avervi annoiato, un bacione a tutti voi.
Silvia

contatto rapido

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

forum reum-amici

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

SEZIONE A.I.R.A. CATANIA E SICILIA

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Facebook

contatto rapido - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. Twitter

Link

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONVENZIONI A.I.R.A. O.n.l.u.s.

Link - MALATTIE REUMATICHE

Giornalino A.I.R.A. O.n.l.u.s. 2017

Link - MALATTIE REUMATICHE

CONTATORE QUOTA DISPONIBILE: Euro 7.500,00

Link - MALATTIE REUMATICHE

IL MEDICO RISPONDE

Link - MALATTIE REUMATICHE

A.I.R.A. O.n.l.u.s. aderisce a CnAMC