MALATTIE REUMATICHE ASSOCIAZIONE ITALIANA REUM AMICI presenta: L'Artrite Reumatoide e le Malattie Reumatiche
Home » Ultime dal web » ARTRITE REUMATOIDE: LA POSITIVITA' PER IL FATTORE REUMATOIDE,...

Ultime dal web

ARTRITE REUMATOIDE: LA POSITIVITA' PER IL FATTORE REUMATOIDE,...

LA BASSA DISABILITA' E IL RIDOTTO NUMERTO DI TRATTAMENTI FALLITI CON FARMACI ANTI-TNF SONO ASSOCIATI ALLA RISPOSTA A RITUXIMAB
Rituximab ( MabThera, Rituxan ) ha dimostrato di essere efficace e sicuro nell’artrite reumatoide attiva, resistente ai DMARD ( farmaci antireumatici modificanti la terapia ) tradizionali o ai farmaci biologici.

Ricercatori dell’Università di Udine hanno esaminato i predittori di risposta a Rituximab nei pazienti con artrite reumatoide.

Allo studio hanno partecipato 57 pazienti con artrite reumatoide di lunga durata, trattati con Rituximab dopo fallimento della terapia con DMARD tradizionali o inibitori del TNF-alfa.

All’analisi univariata, è stato osservato che il numero di precedenti trattamenti falliti con farmaci anti-TNF-alfa ( p=0.005 ), il punteggio HAQ ( Health Assessment Questionnaire ) ( p=0.013 ), il fattore reumatoide ( p=0.0002 ) e gli anticorpi anti-CCP ( peptide ciclico citrullinato ) ( p=0.006 ) erano associati a una risposta ACR maggiore o uguale a 50 alla fine del sesto mese.

L’analisi multivariata ha confermato che il numero di precedenti, falliti, trattamenti con farmaci anti-TNF, il punteggio e il fattore reumatoide al basale, ma non gli anticorpi anti-CCP erano associati a una risposta ACR maggiore o uguale a 50.

La risposta EULAR moderata/buona era associata al tasso di sedimentazione eritrocitaria ( ESR; p=0.036 ), al punteggio HAQ ( p=0.032 ), e al fattore reumatoide ( p=0.01 ) all’analisi univariata, mentre solo la positività per il fattore reumatoide era associata alla risposta EULAR moderata/buona all’analisi multivariata.

In conclusione, la positività per il fattore reumatoide, piuttosto che la positività per gli anticorpi anti-CCP, è risultata essere un predittore di risposta al Rituximab, indicando che i pazienti positivi per il fattore reumatoide con bassa disabilità possono ottenere una risposta clinica quando trattati con Rituximab dopo un primo fallimento con un farmaco anti-TNF o dopo le tradizionali terapie con DMARD. ( Xagena2009 )

Quartuccio L et al, Reumatismo 2009; 61: 182-186


Reuma2009 Farma2009

 
Privacy Policy